Intervista all’avv. Cafiero sul valore del lavoro nell’Enciclica “Fratelli Tutti”

Cosa ci insegna l’ #Enciclica #FratelliTutti rispetto al lavoro? Quattro cose:
1) Il lavoro deve essere dignitoso per tutti, soprattutto per i più poveri, che non hanno la forza di imporsi, perché, come scriveva Sant’Ambrogio, i poveri non sono una maledizione;
2) Il destino dei più ricchi e’ connesso a quello dei più poveri perché siamo tutti interconnessi in cerchie sociali per dirla con Simmel ed un’economia non è in equilibrio se la ricchezza e ‘ concentrata nelle mani di pochi: occorre rileggere San Tommaso;
3) L’homo oeconomicus ha fallito ed anche nel mondo del lavoro, bisogna essere generativi, creare nuove occasioni e prendersi cura di chi è in grado di coglierle, in una parola solo valorizzare la ricchezza antropologica come ci ricorda Amartya Sen: sul piano pratico, ciò significa: incentivi alla crescita per le imprese virtuose, responsabilità sociale dell’impresa, buon welfare, retribuzione legata ad obiettivi, alleanza tra imprese e lavoratori per la produttività;
4) Solo il lavoro e non i sussidi possono mettere a segno questi obiettivi.
Qui, se può essere utile, una mia intervista, dal minuto 11,per @radioinblu #radioinblu con @chiaraplacenti

 

Articoli correlati

Leave A Reply