Il Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali 679/2016 impone, dal 25 maggio 2018, nuovi adempimenti in materia di privacy alle aziende e alla P.A. A titolo esemplificativo, in alcuni casi, esse dovranno dotarsi, anche ingaggiando professionisti esterni, di un Responsabile per la protezione dei dati – Data Protection Officer (DPO).

Disciplina della privacy e diritto del lavoro vivono, ormai da molti anni, continue interferenze di una verso l’altro. Tali interferenze sono destinate a crescere esponenzialmente in conseguenza del nuovo diritto di lavoro, ovvero di quello nato in conseguenza della rivoluzione  tecnologica, di cui sono, ad esempio,  figli lo smart working e il crowd work.

Lo Studio, con team costruiti su misura, e costituiti altresì da ingegneri esperti nel settore dell’informatica e della cyber-security, è in grado di assistere le imprese nel processo di adeguamento al Regolamento 679/2016.